L'importanza di proteggere la casa con una porta blindata

Inserito: Giovedì, 15 Settembre 2016 09:20
Scritto da: Romina P.
Dimensione del font:
Furti ed intrusioni all'interno delle proprietà private non sono mai diminuite, anzi, sono in crescita. Che sia colpa della crisi o della debole pena detentiva italiana, sta di fatto che gli assalti continuano.
Ecco perché è importante difendere la propria casa con sistemi attivi e passivi. Ci riferiamo ad antifurti domestici senza fili e a porte blindate ed inferriate.
I prezzi dei blindati sono in diminuzione, oggi è facile comprare una porta resistente agli scassi spendendo non piú di 1500-2000 €.  
Ci sono però tanti modelli e regolamentazioni, scopriamo insieme le loro differenze, seguendo questa piccola guida all'acquisto.

Le norme europee UNI ENV 1627, UNI ENV 1628, UNI ENV 1629, UNI ENV 1630, sono quelle che definiscono la resistenza di una porta all'effrazione.
Si tratta di 6 classi differenti. Saltando la classe 1 e 2, porte leggere che non possono essere prese in considerazione per proteggere una casa, parliamo delle altri 4 classi:
Porte in classe 3: sono porte in grado di resistere ad uno scassinatore che ha ha attrezzi semplici come cacciaviti e piede di porco.
Porte in classe 4: sono porte in grado di resistere ad uno scassinatore che ha ha attrezzi elettrici come trapani a batteria.
Porte in classe 5: sono porte in grado di resistere ad uno scassinatore che ha attrezzi elettrici piú sofisticati con seghe con diametro di 125 mm
Porte in classe 6: sono porte in grado di resistere ad uno scassinatore che ha attrezzi elettrici come mole molto potenti.

Se vogliamo proteggere sufficientemente la nostra casa dobbiamo optare per una porta minimo di classe 4. Anche la serrature è importante. I vecchi cilindri avevano chiavi semplici che potevano essere facilmente copiate andando in una ferramenta. La serratura europea, in uso oggi, con protezione "defender" offre una protezione massima. Le chiavi possono essere duplicate solo dal produttore previa certificato di acquisto. Inoltre i tamburi hanno dei sistemi che non permettono di essere facilmente svitati.
Il rivestimento della porta è importante ai fini estetici e di isolamento termico-acustico. Un rivestimento in legno costa di piú, uno in alluminio di meno. Questo può fare la differenza sul preventivo finale. Così come la chiusura posteriore, quella a "T" per intenderci, con il paletto che v a terra ed in alto e la serratura che si incastra nell' anta. La struttura del telaio deve essere comunque sempre in acciaio per essere considerata blindata.
Alcuni modelli hanno lo "spioncino digitale". Una chicca. Si tratta di una telecamera posta frontalmente che restituisce all'interno delle immagini ingrandite direttamente nello spioncino.

Importante per garantire una buona tenuta della porta blindata è anche il telaio a muro che deve essere un unico blocco monolitico con l'anta della porta. 
Le pareti ovviamente devono essere rinforzate con cemento armato o utilizzando mattoni pieni, non foratini, la presa delle zanche in quest'ultimo caso potrebbe essere scarsa.

Questo sito e gli strumenti da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici e, previo tuo consenso, di cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.