10 incredibili usi dell’aceto. Scopri le sue innumerevoli proprietà e dove puoi usarlo per un risultato da professionista.

Inserito: Mercoledì, 10 Maggio 2017 10:43
Scritto da: Arianna
Dimensione del font:

In molte siamo abituate ad usarlo in cucina per insaporire le insalate, quello che invece in molti non sanno è che l’aceto è un ottimo rimedio naturale per pulire casa.
I suoi usi sono tantissimi: dall’eliminazione del calcare alla profumazione dei contenitori di plastica.

Ecco 10 usi domestici dell’aceto per risolvere problemi in ogni stanza.

1. RubinettiUsa l’aceto per eliminare il calcare, sia dai rubinetti che nella doccia. La sua acidità è un alleato prezioso per sciogliere il calcare senza però danneggiare le superfici. Versane un po' e lascialo agire per qualche minuto. Risciacqua infine con acqua ed asciuga con un panno morbido. Brillerà sotto ai tuoi occhi!

2. Frigo: Pulire il frigo non è sufficiente per ripulirlo degli odori che, naturalmente, lo invade. Pesce, e formaggio hanno creato un odore troppo forte ed ogni volta che lo apri ne hai la nausea? Nessun problema! Per creare un “deodorante” naturale che faccia profumare di nuovo il tuo frigo metti una bacinella piena di pane raffermo e aceto, e lasciala una notte intera nel frigo. Vedrai che sorpresa la mattina dopo!

3. Mani: Siete delle cuoche alle prime armi o grandi appassionate di cucina? Qualsiasi sia la vostra natura, se dopo aver tagliato aglio e cipolla vi rimane l’odore nelle mani, no panic! Aceto alla mano (letteralmente) strofinatelo nei palmi e risciacquate.  L’odore (o la puzza) sarà magicamente sparito!

4. Spugne: Amate pulire ogni oggetto, superficie, o piatto con le solite spugnette? La soluzione è comprarne sempre nuove oppure sterilizzarle bene! Al termine dei vostri mille lavori per sterilizzare le spugne e renderle pulite per ogni nuova impresa, prendete e mettetele in una ciotola con dosi uguali di acqua ed aceto, e lasciatelo in microonde per 1 minuto alla massima temperatura. Torneranno pulite e sterilizzate!

5. Lavastoviglie: Ad ogni lavaggio i filtri della lavastoviglie vengono sporcati dei residui di cibo lasciati nelle stoviglie, e così lavaggio dopo lavaggio tendono a sporcarsi e l’elettrodomestico non riesce più a pulire perfettamente. Per pulire i filtri, che solitamente sono le parti più delicate e soggette a deterioramento, è sufficiente fare una volta al mese un lavaggio a vuoto, con solo un bicchiere d’aceto unito ad ciclo di lavaggio forte della lavastoviglie e i vostri filtri saranno sempre perfetti.

6. Forno: In molti non amano pulire o trattare il forno con prodotto chimici, per via delle sostanze tossiche che lo stesso emette ogni volta che si accende. C’è però un trucchetto per pulirlo presto e bene (e naturalmente) ossia far bollire una ciotolina con acqua ed aceto per circa 15 minuti a 180°. Una volta raffreddato il forno può essere pulito con una semplice passata di spugna. Facile no?

7. Tappeti: Se cercate un rimedio naturale ed economico, in alternativa alla lavanderia, indovinate un po'? Munitevi di aceto e bicarbonato, sono un vero toccasana per le pulizie di casa.
Questo trattamento può essere fatto sia per tappeti a pelo raso che a pelo lungo, sia sintetici che di lana. Basta mettere prima del bicarbonato, poi un po' di aceto, ed asciugare con un panno microfibra. Il rimedio è perfetto anche sulle macchie, basta lasciare agire qualche secondo il più la soluzione.

8. Lavatrice: Per disinfettare bene la lavatrice, ed eliminare gli odori che nel tempo si sono formati e il calcare che le acque più dure hanno creato, basta mettere nel cestello due litri di aceto bianco diluiti con un po' di acqua e fate un lavaggio a vuoto ad alte temperature. Per potenziare l’effetto dell’aceto si può anche aggiungere un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Le guarnizioni e i meccanismi interni vi ringrazieranno!

9. Vetri: Siete della patite dei vetri perfetti ma non amate pulirli? Acqua calda ed aceto è la combinazione perfetta per avere vetri puliti e senza aloni. Se preferite aggiungere un profumo al composto per profumare in maniera più delicata potete aggiungere al composto l’olio essenziale che più vi piace, come quello agli agrumi o alla lavanda. I vostri vetri saranno, puliti, brillanti e profumati!

10. Gomme da masticare: A chi non è successo di trovarsi un chewinggum attaccato al vestito? Per togliere facilmente tracce di gomma da masticare è sufficiente inumidite la parte interessata con un po’ di aceto bianco e lasciate agire per qualche minuto, infine strofinate con un panno asciutto, vedrete come verrà via tutto in un battibaleno!

Conosci altri usi dell’aceto da condividere con noi? Scrivici, le aggiungeremo alla lista!

Questo sito e gli strumenti da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici e, previo tuo consenso, di cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.