Le 10 regole da tenere conto quando si compra casa

Inserito: Giovedì, 27 Aprile 2017 07:35
Scritto da: Roberto
Dimensione del font:

L’acquisto di una casa comporta riflessioni importanti e, in alcuni casi, notevoli sacrifici.
Capitalizzare in un immobile, o nel cosiddetto mattone, è ancora oggi una delle forme di investimento più utilizzate, soprattutto in un momento storico ed economico come quello degli ultimi 5 anni.
I prezzi delle case sono ai minimi storici, e se si ha la fortuna di avere qualche risparmio, l’acquisto di una casa, ora, può essere una scelta oculata e redditizia.

Ma… c’è sempre un ma! Data l’importanza è bene mettervi in guardia su alcuni errori che alcune volte si commettono quando ci si presta all’acquisto più importante della nostra vita.

Scopriamo insieme i le 10 regole da tenere conto per comprare casa senza pensieri:

1. Prezzo: Oltre la spesa viva dell’acquisto della casa, occorre essere certi di aver messo da parte un” gruzzoletto” necessario per gli anticipi che, caparra, compromesso, notaio e imposte catastali necessitano.

2. Se occorre stipulare un mutuo è necessario considerare le spese che lo accompagnano: oltre all’imposta ipotecaria (di solito il 2% del mutuo stesso), molti istituti di credito chiedono anche di sottoscrivere un’assicurazione che, ovviamente, ha i suoi costi. Valutare bene il tasso da scegliere tra fisso, variabile e il misto, ed approfondire ogni aspetto, e se possibile cercare di non andare mai oltre i 25 anni, per non accrescere troppo gli interessi.

3. È sempre bene sempre considerare, oltre il prezzo dell’immobile, le spese per eventuali ristrutturazioni e dichiarazioni di inizio lavori (C.I.L - Comunicazione Inizio Lavori o C.I.L.A - Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) oltre ad eventualità come manutenzioni ordinarie e/o straordinarie, rifacimenti periodici, ristrutturazioni possibili, spese condominiali o arredamenti completi.

4. Argomento tasse: è fondamentale conoscere bene tutte le tasse a cui andremo incontro in qualità di padroni di casa, informandoci in anticipo non ci troveremo spiazzati al momento del pagamento. Se si tratta di una nuova costruzione occorre considerare anche l'IVA, che in questo caso è del 4%,

5. Le indagini di mercato sono necessarie prima di qualsiasi acquisto, per stabilire se il prezzo che ci viene proposto è in linea con le statistiche di zona, città e stato dell’immobile. Molto utile, in questo senso, può essere consultare fidate agenzie e/o portali immobiliari.

6. Trattative sì o trattative no? Molto spesso la mediazione è fattibile, cerchiamo sempre di iniziare una trattativa sul prezzo imposto dal venditore (sia esso privato o agenzia). Potrebbe fare la differenza!

7. Una buona agenzia di intermediazione immobiliare può sembrare una spesa in più, dato che la percentuale si aggira intorno al 2-3%, ma spesso si rivela aiuto concreto in tutte le fasi della vendita/acquisto.
Molte possono essere le complicazioni che nascono dalla trattativa, un' agenzia sa come aiutare in ogni fase il proprio cliente. Vale il detto “Chi più spende meno spende”.

8. Evitiamo di farci trasportare dal lato emotivo…cerchiamo quindi di tenere alto il livello razionale nella ricerca di ciò che davvero fa al caso nostro, anche dopo mesi di ricerche: vietato accontentarsi.

9. Consultare sempre un notaio prima di firmare qualsiasi atto. Consideriamolo amico, oltre che esperto. Fidiamoci di lui, dei suoi consigli e del suo parere sempre autorevole.

10. Per ultimo…ricordiamo di non "fare il passo più lungo della gamba" per non trovarci male in debiti futuri per acquisti sproporzionati rispetto alle proprie forze.


Detto ciò, non ci resta che augurarvi un grande in bocca al lupo per il vostro futuro, grande, acquisto!! 

Questo sito e gli strumenti da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici e, previo tuo consenso, di cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.