Il vantaggio di acquistare casa con un sistema fotovoltaico

Inserito: Mercoledì, 27 Luglio 2016 10:22
Scritto da: Romina P.
Dimensione del font:
Si sente sempre più parlare di energie rinnovabili, soprattutto del solare. In quest'ultimo caso ci riferiamo a due tecnologie, al solare termico e ai pannelli fotovoltaici.
Nel primo caso si usa il sole per generare acqua calda, nel secondo caso utilizziamo l'insolazione per produrre corrente elettrica. Oggi vogliamo focalizzare l'attenzione su quest'ultimo argomento.
La nostra abitazione potrebbe essere praticamente autosufficiente, dal punto di vista elettrico, installando dei moduli fotovoltaici. Si tratta di avere in maniera gratuita, o quasi, energia elettrica per coprire il fabbisogno della nostra famiglia.

Fino ad un po' di anni fa ci si poteva anche guadagnare, il sistema del conto energia infatti remunerava per 20 anni la produzione di energia elettrica proveniente da fotovoltaico.
Gli incentivi sono finiti, ma nel frattempo, sono anche calati i prezzi dei moduli fotovoltaici. Oggi un impianto da 3 kW costa meno di € 6000 e si ripaga in circa 7-8 anni.
Dopodiché un sistema del genere può continuare a funzionare anche dopo 30 o quarant'anni perdendo un pochino impotenza.
Le case di produzione dei moduli infatti garantiscono una potenza dell' 80% a 20 anni. 

Di cosa abbiamo bisogno per istallare il sistema fotovoltaico

Sicuramente di spazio. Ogni kilowatt ha bisogno di circa 7-8 metri quadri, ma si tratta di un'area che deve essere esposta al sole tutto il giorno, meglio se a sud sud-est.
I moduli devono essere inclinati di circa 30° e non ci deve essere ombreggiatura durante il giorno. In questo modo un sistema da 3 kW nel centro Italia riesce a produrre anche 4000 kW l'anno, al sud 4500, al Nord Italia circa 3500.
Per capire e cercare di dimensionare nella maniera giusta proprio il proprio impianto basta prendere le bollette energetiche dell'ultimo anno e sommare l'assorbimento energetico, ovvero i kilowatt consumati.
Riusciamo a capire di quanta energia abbiamo bisogno durante i 12 mesi.
Una famiglia di quattro persone difficilmente supererà 4500 kW l'anno, a meno che non si usano grandi elettrodomestici come condizionatori o scaldabagni elettrici accesi tutto il giorno per tutto l'anno.

Per montare un impianto fotovoltaico c'è bisogno quindi di installatori professionisti che si occupano della gestione, del montaggio, dell'allaccio all'impianto elettrico.
Lo "scambio sul posto" è poi un sistema anche per ottimizzare i consumi.
Durante il giorno l'energia che non consumiamo viene ceduta al gestore dell'energia elettrica che la rivende a terzi.
In questo modo otteniamo dei crediti da spendere durante la notte per comprare energia elettrica che non riusciamo a produrre con i nostri sistemi. Inoltre ci sono anche le detrazioni fiscali del 50%.
Riusciamo a recuperare la metà della spesa sostenuta in 10 anni.
Ad esempio se spendiamo 10.000€ per un impianto, 5000€ le possiamo portare in detrazione sulla dichiarazione dei redditi.

Ogni anno, per 10 anni, possiamo detrarre 500€. Installare quindi un sistema fotovoltaico è qualcosa che accresce il valore della vostra casa, dura decenni e non ha bisogno di manutenzione, ma solo di un po' di cura sui moduli.
I vetri dei pannelli vanno infatti periodicamente puliti per migliorare le performance di produzione elettrica.

Questo sito e gli strumenti da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici e, previo tuo consenso, di cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.